dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Domenica, 15 Maggio 2011 20:05

Trento - 2^ Sessione 1999

Vota questo articolo
(0 Voti)

PROVA TEORICA

1. Negli ultimi 30 anni il servizio sociale professionale si è radicato nelle strutture amministrative e sociali. La/il candidato/a illustri le modificazioni che sono intervenute nei paradigmi teorici di riferimento e quali sono state le conseguenze dal punto di vista metodologico.
2. Il colloquio professionale è uno dei principali strumenti utilizzati dall’assistente sociale. Facendo specifico riferimento alle fasi del processo metodologico la/il candidato/a descriva le caratteristiche del colloquio e di quali variabili l’assistente sociale dee tenere conto nella preparazione dello stesso.
3. La consulenza psico-sociale e prestazioni erogabili sono strumenti utilizzati dall’ assistente sociale nel processo di aiuto a favore degli utenti.
Facendo riferimento all’ art 7 del codice deontologico: “l’assistente sociale deve impegnare la sua competenza professionale per promuovere la piena autodeterminazione degli utenti, la loro potenzialità ed autonomia, ponendoli in grado di partecipare consapevolmente alle fasi del processo di aiuto” la/il candidata/o descriva le caratteristiche di questi strumenti, in quali contesti e con quali obiettivi vengono utilizzati.

PROVA PRATICA

L’assistente sociale di territorio riceve una comunicazione scritta da parte della Direzione della scuola Elementare con la segnalazione che Alessandro, frequentante la classe seconda, è tornato a scuola dopo una settimana di assenza senza produrre certificato medico.
Questo episodio preoccupa la Scuola perché lo scorso anno il bambino ha avuto una frequenza molto irregolare totalizzando 58 giorni d’assenza.
A conclusione dello scorso anno scolastico la famiglia ha chiesto e ottenuto il trasferimento del figlio in una una scuola a tempo pieno in un paese vicino a quello di residenza.
Nella segnalazione la Scuola fa riferimento ad una difficile situazione familiare che dovrebbe essere seguita, senza dare elementi più precisi.
La famiglia di Alessandro vive in una frazione montana di poche centinaia di abitanti; il bambino frequenta la scuola elementare nel vicino paese. La situazione della famiglia non è conosciuta dal Servizio Sociale.
La/il candidata/o formuli un piano di lavoro per la raccolta delle informazioni che permettono una prima analisi e valutazione del caso.

Letto 1365 volte

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna