dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Martedì, 17 Maggio 2011 19:47

Torino - 2^ Sessione 2005

Vota questo articolo
(0 Voti)
I PROVA SCRITTA

Tema n. 1
La rete è l’elemento per la diagnosi, risorsa e ambito operativo. Il candidato illustri come metodologicamente l’assistente sociale esplica tali funzioni nel lavoro con le persone, i servizi ed il territorio non trascurando il riferimento ad esempi concerti.
Tema n. 2
I modelli teorici di servizio sociale sono schemi di riferimento mentali entro i quali l’assistente sociale colloca il suo operato. Il candidato tratti della necessità di possedere uno o più modelli di riferimento nel lavoro sociale, anche ricorrendo ad esemplificazioni concrete.
Tema n. 3
Il servizio sociale come processo di aiuto per la soluzione dei problemi. Il candidato ne tratti principi e metodi e rifletta sulle condizioni di applicazione a casi concreti.

 

II PROVA SCRITTA

Tema n. 1
Ruolo, funzioni e compiti dell’Assistente Sociale nella rilevazione di aree problematiche e nella definizione – programmazione di servizi idonei ad affrontarle.
Tema n. 2:
Uno degli obiettivi delle politiche sociali è quello di promuovere il benessere sociale, cioè star bene, a sviluppare e conservare le proprie capacità fisiche, a svolgere una soddisfacente vita di relazione, a riconoscere e coltivare le risorse personali, ad essere membri attivi della società, ad affrontare positivamente le responsabilità quotidiane. Il candidato, alla luce della normativa vigente, illustri con quale organizzazione di servizi sociali e con quali prestazioni è possibile raggiungere tale obiettivo e le applichi ad un caso specifico, segnalando le eventuali difficoltà di attuazione.
Tema n. 3
La L. 328/2000 e le L.R. 1/2004 sanciscono il principio della dignità della persona e della sua centralità, riconoscendo il diritto alla domiciliarità attraverso l’integrazione di più attori istituzionali e non. Il candidato analizzi il ruolo di servizio sociale pubblico nel raggiungimento del suddetto obbiettivo definendo le strategie che può attivare e le difficoltà ipotizzabili.

 

Letto 1563 volte

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna