dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Martedì, 24 Maggio 2011 00:43

Roma Lumsa sessione 2005

Vota questo articolo
(0 Voti)

?SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA
? La supervisione del professionista assistente sociale in situazione di lavoro. Il candidato descriva un possibile percorso progettuale di formazione continua, nell’ottica dell’evoluzione del profilo professionale.
? La legge 328 affida ai cittadini ed in modo particolare alle famiglia un ruolo centrale non solo quali destinatari dei servizi, ma quali soggetti promotori di interventi sociali. Il candidato descriva modalità e strumenti con cui le organizzazioni di
servizio sociale possono facilitare e sostenere operativamente la partecipazione attiva degli utenti.
? Il piano di zona: strumenti per favorire il riordino del sistema integrato di interventi e servizi sociali. Illustri il candidato gli attori, gli strumenti e la metodologia necessari per la definizione di uno schema di piano.

SECONDA PROVA SCRITTA
? Nella programmazione di una politica sociale in favore dei giovani prospettare un caso concreto di analisi del contesto esterno ed interno all’Amministrazione.
? Argomentare con la propria Amministrazione in termini di costi e benefici economici e sociali le strategie di intervento nell’ambito della de-istituzionalizzazione. Il candidato individui uno specifico ambito di applicazione.
? La formazione di coordinamento dell’A.S. Strumenti e metodi di gestione di progetti complessi attuati da una pluralità di attori del pubblico e del privato sociale.

SEZIONE B

PRIMA PROVA SCRITTA
? Interventi progettuali a favore della popolazione immigrata in Italia. Un possibile percorso di consolidamento e radicamento del nucleo familiare.
? Il principio dell’autodeterminazione del cittadino nell’intervento professionale.
? La funzione del servizio sociale professionale tra aiuto e controllo.
? Il candidato illustri un progetto a favore della popolazione anziana, focalizzandone l’applicazione nel lavoro di rete con particolare attenzione all’integrazione degli interventi sociali e sanitari.
? Individuare gli attori da coinvolgere nell’ organizzazione di un centro di ascolto per imigrati in una comunità locale.
? La documentazione: strumento professionale dell’assistente sociale.

SECONDA PROVA SCRITTA
? L’integrazione socio-sanitaria dei servizi pubblici. Individuare azioni, risorse e professionalità in un ambito a scelta del candidato.
? Il ruolo e l’azione delle Assistenti Sociali nell’ambito di una équipe multiprofessionale.
? Alla luce della L. 328/00 descrivere i principi di politica sociale che promuovono la partecipazione attiva del cittadino.
? Strumenti di prevenzione del burn out nelle professioni di aiuto.
? Strategie per favorire la partecipazione degli utenti ad una politica sociale rivolta a loro.
? Servizio sociale professionale e terzo settore: specificità e sinergie.

Letto 1672 volte Ultima modifica il Domenica, 29 Maggio 2011 01:55

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna