dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Domenica, 29 Maggio 2011 16:54

Cagliari 1^ sessione 2009

Vota questo articolo
(0 Voti)

SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA

Tema n° I - La valutazione dei servizi come strumento di lavoro a garanzia della qualità della Programmazione e Progettazione dei servizi sociali. Il Candidato illustri le modalità di applicazione e le difficoltà operative con riferimento alle diverse fusi del percorso progettuale

Tema n°2 - La legge quadro nazionale n. 328 del 2000 e la legge regionale n. 23 del 2005 prevedono un sistema integrato dei servizi attraverso uno strumento di programmazione e gestione delle politiche sociali a livello locale. Il candidato illustri le modalità attuative e gli aspetti organizzativi di competenza del servizio sociale professionale.

Tema n°3 - L‘art. 36 del Codice Deontologico degli Assistenti Sociali recita: “L ‘Assistente Sociale deve contribuire alla promozione, allo sviluppo ed al sostegno di politiche sociali integrate, favorevoli alla emancipazione di comunità e gruppi marginali e di programmi finalizzati al miglioramento della loro qualità di vita. “Il Candidato illustri alla luce dei recenti indirizzi delle politiche sociali possibili strategie di interventi e di organizzazione dei servizi.

SECONDA PROVA SCRITTA

Traccia n. 1. La Conferenza dei Servizi, al fine di programmare il Documento PLUS per il triennio 2010 — 2012 richiede al Responsabile dell’Ufficio di Piano di predisporre una proposta di riorganizzazione dell’UPGA, secondo il modello più funzionale di programmazione sociale. Disponga pertanto il Candidato una relazione propositiva, da sottoporre alla Conferenza dei Servizi. In merito al contesto, il Candidato tenga presente che l’ambito di rifèrimento è quello di n. 7 Comuni con una popolazione totale di 100.000 abitanti.

Traccia 2. La conferenza dei servizi, in concomitanza con lo scadere del primo triennio di programmazione attraverso il PLUS, chiede al responsabile dell’ufficio di programmazione e gestione dei servizi alla persona di rendere conto del percorso svolto nel triennio e dei risultati raggiunti. Il candidato illustri gli elementi che ritiene debbano essere presi in considerazione e le modalità di redazione e presentazione del documento.

Traccia 3. La nostra società sta attraversando un periodo di grave crisi economica ed
occupazionale.
Il candidato predisponga un progetto che preveda l’integrazione delle politiche e dei servizi, volto ai
sostegno delle fasce di popolazione maggiormente colpite dalla crisi.


SEZIONE B

PRIMA PROVA SCRITTA

Traccia n. 1. La cultura della valorizzazione, integrazione democratica e la tutela delle c.d. “minoranze culturali e etniche”. Il candidato esponga come l’agire professionale si può intersecare, attraverso i principi e gli atteggiamenti tipici del servizio sociale Professionale, per creare delle azioni di aiuto e sostegno nei confronti delle vittime delle varie forme di discriminazione.

Traccia n. 2. Il concetto di famiglia si è evoluto rapidamente nel corso degli ultimi decenni. Accanto alla Famiglia Tradizionale nella società contemporanea sono sorte nuove forme ed espressioni di legami affettivi stabili. Il candidato illustri il ruolo e le azioni che l’ Assistente sociale, considerata la sua funzione di agente di cambiamento, può svolgere a tutela, sostegno e valorizzazione di tali tipologie di famiglie;

Traccia n. 3. L’applicazione e la valorizzazione dei principi di partecipazione e sussidiarietà nell’agire professionale dell’Assistente Sociale in aree ad alto rischio di emarginazione. Il candidato illustri alla luce di tali principi le modalità di intervento a garanzia del riconoscimento dei diritti delle persone.

SECONDA PROVA SCRITTA

Traccia n. 1. La legge regionale n. 23 del 23/12/2005 apporta notevoli modifiche sulla gestione delle politiche socio assistenziali e socio sanitarie regionali. Il candidato pertanto descriva quali novità introduce tale normativa, con rilievo delle funzioni dell’Assistente Sociale in merito alla programmazione e gestione del nuovo assetto delle politiche sociali integrate.

Traccia n. 2. Politiche sociali a favore delle famiglie e persone in difficoltà. Il candidato illustri i ruoli, le competenze e le azioni che può sviluppare il servizio sociale professionale.

Traccia n. 3. Il lavoro di rete costituisce un importante metodo di integrazione e realizzazione dell’agire professionale. Il candidato indichi dove tale modalità trova legittimazione nella normativa nazionale e regionale e in quali termini esso si realizza nella professione dell’Assistente sociale.

Letto 2604 volte

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna