dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Martedì, 31 Maggio 2011 22:35

Catanzaro 1^sessione 2009

Vota questo articolo
(0 Voti)

SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA

1^ Traccia
Il valore della ricerca sociale nella progettazione e nella realizzazione di un servizio.

2^ Traccia
Il terzo settore come alleato insostituibile dell’AS nel nuovo assetto operativo organizzativo dei servizi sociali.

3^ Traccia (SORTEGGIATA)
La candidata/ il candidato illustri quali sono secondo lei/lui gli elementi della professionalità dell’AS utili per costruire il profilo di manager sociale/dirigente di servizio, a quali compiti tale figura deve assolvere e con quali strumenti.

SECONDA PROVA SCRITTA

1^ Traccia (SORTEGGIATA)
Il fenomeno della presenza sul territorio di persone senza dimora sta diventando rilevante in molte città d’Italia. La candidata/il candidato rilevi i principali aspetti del problema e delinei un progetto di intervento per l’inclusione sociale di queste persone.

2^ Traccia
La famiglia viene considerata “risorsa primaria” per la promozione del benessere sociale. La candidata/il candidato delinei possibili ambiti, dove questo si può realizzare e le implicazioni con il servizio sociale territoriale.

3^ Traccia 
La legge 328/00 di riforma della assistenza prevede che: alla gestione e all’offerta dei servizi provvedano soggetti pubblici attivi nella progettazione e nella realizzazione concreta degli interventi, organi non lucrativi di utilità sociali, organismi della cooperazione, organizzazioni di volontariato, associazioni ed enti di promozione sociale, fondazioni, enti di patronato ed altri soggetti privati. La candidata/il candidato descriva il ruolo del servizio sociale territoriale nell’ottica
di interazione e di valorizzazione delle risorse del territorio.


SEZIONE B

PRIMA PROVA SCRITTA

1^ Traccia
Il candidato indichi come ci si rapporta con il segreto professionale e il segreto d’ufficio nella produzione e gestione della documentazione professionale.

2^ Traccia
Il candidato illustri gli strumenti ed i metodi per il rilevamento delle situazioni di disagio.

3^ Traccia (SORTEGGIATA)
Il candidato illustri i concetti fondamentali espressi nel Codice Deontologico in riferimento all’autodeterminazione, autonomia e partecipazione, analizzando l’applicabilità e gli eventuali aspetti critici nell’ambito del servizio sociale.

SECONDA PROVA SCRITTA

1^ Traccia (SORTEGGIATA)
Quali indicatori si dovrebbe dare un ente pubblico per essere in grado di organizzare servizi sempre adeguati e rispondenti alle necessità in cambiamento? Quali strumenti, invece, per promuovere una sempre maggiore integrazione tra sociale e sanitario?

2^ Traccia
Dai piani socio-sanitari regionali ai piani di zona vi è un continuo richiamo all’integrazione socio-sanitaria tra gli attori preposti al benessere della persona e della comunità. Il candidato indichi quale contributo viene richiesto all’AS nella formazione e utilizzo di questi strumenti.

3^ Traccia
Il processo di aiuto, che costituisce il nucleo fondamentale del lavoro professionale dell’AS, si è arricchito nella riflessione teorica e nell’esperienza operativa negli anni più recenti di nuovi contenuti metodologici. Il candidato illustri il passaggio di una metodologia centrata sul singolo ai più recenti orientamenti di tipo comunitario.

PROVA PRATICA

1^ Traccia (SORTEGGIATA)
La signora Rosa è madre di un bimbo di tre anni con sindrome di down, si presenta al servizio sociale dell’Azienda Sanitaria, preoccupata dall’imminente inserimento scolastico del suddetto figlio. Descrivere gli interventi del servizio territoriale in merito alla problematica sopracitata.

2^ Traccia
La direttrice di una scuola primaria su indicazione dell’insegnante, segnala ai servizi sociali del Comune, un presunto maltrattamento fisico su una bambina che frequenta la classe V. Descrivere, gli interventi del servizio sociale competente.

3^ Traccia
La signora Giulia deve essere dimessa dal reparto di lungodegenza dopo la rottura del femore. Il candidato illustri quali interventi attivare per assicurare la continuità assistenziale e garantire il rientro nel suo ambiente di vita.

4^ Traccia
La signora Teresa si reca in Comune per chiedere se esista la possibilità di ottenere il trasporto alunni e la mensa scolastica gratuita per i suoi due figli minori in obbligo scolastico. La signora riferisce che il marito è stato posto in cassa integrazione e che, essendo una famiglia monoreddito al momento non possono più far fronte a molte delle spese per la gestione familiare. Il candidato proponga un adeguato percorso di sostegno per questa famiglia.

Letto 1892 volte Ultima modifica il Mercoledì, 01 Giugno 2011 01:42

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna