dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
Errore
  • JUser::_load: Unable to load user with id: 91
sideBar
Lunedì, 16 Maggio 2011 15:45

Trento - 1^ Sessione 2010

Vota questo articolo
(0 Voti)

SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA

Tema n. 1
Il/la candidato/a illustri teorie e metodi di riferimento per l’organizzazione e la gestione di un gruppo di assistenti sociali nel servizio sociale di un comune capoluogo.

Tema n. 2
L’Assistente sociale specialista responsabile di un servizio sociale riceve dal proprio referente politico (Assessore alle politiche sociali) l’incarico di redigere un documento per la Giunta sul fenomeno sociale delle “persone separate”. 
Il/la candidato/a esponga il processo metodologico e gli strumenti utilizzati per raccogliere e organizzare le informazioni richieste. 

Tema n. 3
Il/la candidato/a ipotizzi una ricerca sociale sul tema della vulnerabilità economica delle famiglie, quali gli strumenti di analisi utilizzati, gli elementi presi ad esame e gli attori coinvolti.

SECONDA PROVA SCRITTA

Tema n. 1
Il/la candidato/a esponga il processo valutativo, dei problemi e delle risorse, che utilizzerebbe per proporre agli amministratori locali la realizzazione di una nuova struttura di accoglienza per Minorenni con problematiche psichiatriche, avendo cura di descrivere anche quali attori si ritiene opportuno coinvolgere e con quali modalità.

Tema n. 2
Il/la candidato/a spieghi il possibile ruolo dell’ Assistente sociale specialista nel concorrere alla definizione degli obiettivi di gestione riferiti all’intervento sulla popolazione carceraria immigrata in relazione alle misure alternative possibili: qualche ipotesi applicativa 

Tema n. 3
Il/la candidato/a progetti uno strumento per concorrere al superamento delle difficoltà economiche delle famiglie a seguito della contingente crisi economica, nell’ottica che l’intervento individuato diventi un sostengo strutturale rivolto a  persone in difficoltà.

SEZIONE B

I PROVA SCRITTA

Tema n. 1
L’integrazione socio sanitaria nel settore dei minorenni stranieri non accompagnati: partendo da una situazione concreta il/la candidato/a illustri servizi e attori coinvolgibili e le azioni attivabili.
Tema n. 2
Il/la candidato/a illustri la disciplina del segreto professionale dal punto di vista del codice deontologico e della normativa, distinguendo nei diversi ambiti del servizio (pubblico/privato).
Tema n. 3
Il/la candidato/a individui strategie e prassi di inserimento lavorativo di malati psichiatrici e/o persone con deficit cognitivo e/o in situazioni di dipendenza

II PROVA SCRITTA

Tema n. 1
L’assistente sociale si dibatte spesso tra potenza e impotenza: il/la candidato/a esprima le sue considerazioni su questa doppia tensione nelle pratiche di servizio sociale.
Tema n. 2
Il/la candidato/a commenti il fenomeno del bullismo nelle scuole ed illustri – anche con esempi concreti – modalità e forme di intervento del assistente sociale.
Tema n. 3
Il/la candidato/a descriva sinteticamente gli strumenti del servizio sociale professionale e ne approfondisca uno ritenuto, a suo giudizio, caratterizzante.

PROVA PRATICA

Tema n. 1
L’amministratore di un condominio si rivolge all’assistente sociale di zona per segnalare la situazione di un adulto, invalido civile per problematiche di salute mentale, che disturba il quieto vivere dei vicini di casa: dorme di giorno, di notte ascolta musica ad alto volume e dall’appartamento esce un cattivo odore.
Il/la candidato/a individui quali azioni mettere in atto a partire dalla segnalazione.
Tema n. 2
Un insegnante si rivolge all’assistente sociale di zona per segnalare la situazione di una bambina di 8 anni in difficoltà sugli apprendimenti e con una situazione famigliare difficile per la separazione conflittuale dei genitori.
Ipotizzi il/la candidato/a un processo di intervento e quali attori coinvolgere.
Tema n. 3
In una città di medie dimensioni aumenta la richiesta di interventi economici e di casa presentata da adulti soli, con problematiche di emarginazione, perdita del lavoro e precarietà economica.
Il/la candidato/a analizzi il fenomeno osservato e individui un percorso di intervento.

Letto 1800 volte Ultima modifica il Sabato, 04 Giugno 2011 16:11
Altro in questa categoria: Trento - 2^ Sessione 2010 »

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna