dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Venerdì, 03 Giugno 2011 01:59

Verona 2^ sessione 2010

Vota questo articolo
(1 Vota)

SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA

1. Il ruolo dell'Assistente sociale nella pianificazione locale. Il candidato illustri, con esempi teorici e concreti, modalità e forme di coinvolgimento del professionista dell'aiuto nelle più recenti esperienze realizzate nella comunità locale.

2. Il candidato, dopo aver declinato il concetto di sussidiarietà, indicandone i riferimenti teorici, ne illustri i percorsi applicativi nelle progettazioni a livello locale.

3. Il ruolo dell'integrazione socio-sanitaria nella definizione delle attuali politiche sociali. Il candidato ne illustri i riferimenti teorici, specificandone talune applicazioni nell'ambito della pianificazione e della metodologia utilizzata.

PROVA PRATICA

1.L'assessore alle Politiche sociali di un grande comune chiede all'Assistente sociale responsabile dell'Area Anziani di effettuare uno studio per riprogrammare le politiche socio-assistenziali locali in senso partecipativo. Come dovrebbe muoversi l'operatore sociale per corrispondere a tale richiesta?

2. Il Dirigente di un SERD chiede all'operatore responsabile del settore Promozione alla salute di elaborare un progetto di comunità per contrastare il fenomeno della diffusione delle "nuove dipendenze" tra la popolazione. Come potrebbe muoversi l'operatore sociale per corrispondere a tale richiesta?

3. L'Assistente sociale è chiamato ad intervenire in una situazione di emergenza ambientale: il candidato descriva le varie fasi dì progettazione, individuandone le strategie e le azioni professionali.

SEZIONE B

PRIMA PROVA SCRITTA

1. La questione dell'autonomia tecnico professionale e di giudizio dell'AS. Il candidato approfondisca questo potete/dovere con riferimenti alla normativa recente.

2. Il principio di sussidiarietà: applicazione metodologiche per il lavoro dell'A.S.

3. Il contributo originale del terzo settore nei nuovi scenari del welfare locale.

SECONDA PROVA SCRITTA

1. Il colloquio d'aiuto in situazione di conflitto familiare. Il candidato ne descriva le fasi della preparazione, della realizzazione, la documentazione utilizzabile e la fase di rielaborazione e verifica.

2. Il candidato ne descriva le fasi della preparazione, della realizzazione, la documentazione utilizzabile e la fase di rielaborazione e verifica.

3. La riunione d'equipe multi-professionale. Il candidato ne descriva le fasi della preparazione, della realizzazione, la documentazione utilizzabile e la fase di rielaborazione e verifica.

PROVA PRATICA

1. Un anziano di anni 72, vive da solo. A causa di un caduta, viene ricoverato in ospedale. Nel frattempo l'abitazione viene resa inagibile. Il personale del reparto segnala all'AS del comune di non aver visto alcun familiare, dal giorno del ricovero. Il candidato descriva sinteticamente le varie fasi dell'intervento professionale tenuto conto della normativa vigente.

2. Un minore di anni 16, extracomunitario. riferisce ad una insegnante di non voler più far rientro a casa, La segnalazione scritta arriva all'AS del comune che, sentito il minore, riferisce di violenze. Il nucleo è composto dallo stesso minore, da padre operaio di anni 51 e da uno zio paterno, non in regola con il permesso di soggiorno. Il candidato descriva sinteticamente le varie fasi dell'intervento professionale tenuto conto della normativa vigente.

3. All'AS del comune viene segnalato uno sfratto esecutivo di un nucleo di 2 minori rispettivamente di anni 10 e anni 2. Il candidato descriva sinteticamente le varie fasi dell'intervento professionale tenuto conto della normativa vigente.

Letto 2093 volte Ultima modifica il Venerdì, 03 Giugno 2011 02:19

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna