dal 1995 punto di riferimento per i professionisti del sociale
  non chiederti cosa può fare per te questo sito, chiediti cosa puoi fare tu per questo sito!

   perché...  gli assistenti sociali dall'emoticon facile! :-)


banner-001
sideBar
Giovedì, 28 Marzo 2013 21:00

Pisa 1^ sessione 2011

Vota questo articolo
(0 Voti)

SEZIONE A

PRIMA PROVA SCRITTA:

Il Piano di Zona è uno strumento di programmazione finalizzato alla costruzione di un sistema di politiche volto al benessere sociale. La candidata/il candidato individui e descriva i passaggi utili alla costruzione di un Piano di Zona tenendo conto delle esigenze di organizzazione dei servizi e di coordinamento tra gli attori.

SECONDA PROVA SCRITTA:

La candidata/il candidato formuli, nell'ambito di un territorio definito, un programma di intervento inerente l'inserimento nel mondo del lavoro delle persone disabili e definisca altresì il coinvolgimento e le competenze dei vari attori istituzionali

SEZIONE B

PRIMA PROVA SCRITTA:

Il «procedimento metodologico» come strumento qualificante dell'azione professionale. La candidata/il candidato ne illustri i principi e le fasi di attuazione.L'importanza del colloquio per la lettura e la valutazione del bisogno: la candidata/il candidato illustri questo strumento professionale all'interno del processo metodologico di aiuto.

SECONDA PROVA SCRITTA 

La famiglia multi-problematica necessita di interventi integrati. La candidata/il candidato delinei, alla luce della normativa vigente, gli interventi di competenza dell'assistente sociale in sinergia con gli altri attori del sistema di welfare e in considerazione dei coordinamenti possibili

Letto 2164 volte Ultima modifica il Giovedì, 28 Marzo 2013 21:07

Aggiungi commento

Sono consentiti commenti ai non registrati, ma prima di venire pubblicati saranno vagliati dalla redazione.
E' richiesto l'inserimento di un indirizzo e-mail (che non viene pubblicato).
La responsabilità di quanto inserito nei commenti è degli autori degli stessi.


Codice di sicurezza
Aggiorna